Tennis, Nadal forse rinuncia anche a Roma e Parigi: “Valuterò la situazione prossimamente”

Rafa nadal con la coppa
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’attuale numero 2 del mondo, lo spagnolo Rafael Nadal, non è certo di partecipare agli Internazionali d’Italia a Roma e al Roland Garros di Parigi. Dopo aver annunciato la sua assenza agli US Open, il pluricampione ha messo in dubbio anche la sua presenza ai tornei in programma rispettivamente dal 20 al 26 settembre e dal 27 settembre all’11 ottobre.

Queste le sue dichiarazioni durante una conferenza stampa tenuta a Mallorca: “Mi preparerò per la stagione su terra battuta in Europa e, quando arriverà il momento, prenderò la mia decisione. Vedremo qual è la situazione in Europa e se tutto sarà sotto controllo o meno. Dopo farò la mia scelta. Con la cancellazione di Madrid, l’ATP dovrà modificare il calendario e io aspetterò prima di decidere”.

Poi parla della rinuncia agli US Open: “Ammiro il lavoro dell’ATP e della USTA, credo che i giocatori dovrebbero essere grati per l’opportunità di tornare a giocare. Tutti sanno quanto ami giocare a New York, è difficile descrivere come mi sento, ma dopo aver parlato con il mio team e con la famiglia ho dovuto prendere questa decisione. Non è il momento di fare lunghi viaggi, perché non sappiamo cosa potrebbe succedere. Chiaramente non sono felice di non giocare uno dei più grandi tornei al mondo, ma ora come ora il cuore mi sta dicendo di non pensare alla competizione”.