Serie A, Torino-Cagliari 2-3: grande cuore dei sardi. Granata ultimi in classifica

esultano i giocatori del cagliari
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

All’Olimpico Grande Torino, il Cagliari passa contro la squadra di Giampaolo, dopo una gara equilibrata, ma decisa dalla maggiore precisione dei sardi. Al vantaggio di Belotti rispondono Joao Pedro e Simeone, che regala i primi tre punti a Di Francesco dopo che Belotto l’aveva nuovamente pareggiata. Ancora a secco di vittoria il Torino, ora all’ultimo posto in classifica.

Nei primi 45 minuti i padroni di casa sbloccano il risultato poco dopo il fischio d’inizio grazie al penalty procurato da Lukic e trasformato perfettamente da Belotti. Gli ospiti reagiscono subito con Marin che impegna Sirigu in un intervento miracoloso, mentre sulla ribattuta Simeone spedisce a lato. Il pareggio arriva in ogni caso, quando Joao Pedro devia in porta una conclusione sporca di Walukiewicz sugli sviluppi di un corner. La squadra di Di Francesco completa la rimonta al 20′ con Simeone, che sfrutta un rinvio errato di Lyanco e deposita in rete.

I granata riprendono la gara pochi minuti dopo l’inizio della ripresa e a timbrare il cartellino è ancora una volta il Gallo Belotti, alla quarta marcatura stagionale. A venti dal termine, però, Sirigu non trattiene una sfera derivante da un traversone di Nandez, Simeone è il più lesto di tutti a presentarsi sulla ribattuta, portando di nuovo avanti i suoi. In pieno recupero i locali hanno una doppia occasione per rimettere a posto le cose: prima Verdi spara alto, poi Belotti in sforbiciata si vede negare la tripletta da Cragno.