Serie A, Parma-Spezia 2-2: i liguri incantano, ma i ducali la riprendono all’ultimo

esultanza spezia a parma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella gara delle 15 del Tardini di Parma, i crociati vengono sopraffatti dalla netta superiorità dello Spezia, che sfiora la seconda vittoria esterna in stagione, negatagli solo all’ultimo istante. Dopo i goal di Chabot e Agudelo, Gagliolo riapre i giochi e Kucka regala un punto a Liverani in piena zona recupero.

Nel primo tempo la gara fatica ad assumere intensità, con le due squadre intente maggiormente allo studio reciproco. Intorno al 28′, però, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Chabot stacca più in alto di tutti e trafigge Sepe. Pochi istanti dopo arriva anche il raddoppio per i liguri grazie a una percussione di Agudelo in area di rigore che porta l’ex Genoa alla conclusione vincente. I ducali soffrono, ma accorciano subito le distanze con Gagliolo.

Nella ripresa, gli uomini di Italiano danno l’impressione di essere messi meglio in campo, dimostrandosi superiori in ogni zona del campo. Il neo entrato Estevez colpisce il palo all’ora di gioco e pochi minuti più tardi è Agoume a colpire il secondo legno di giornata. Non c’è due senza tre: Verde sfiora nuovamente la terza rete, ma l’ennesimo palo glielo nego. Sul ribaltamento di fronte, solo una prodezza con i piedi di Provedel neutralizza un tiro da posizione ravvicinata di Karamoh. Clamorosamente il pareggio arriva in pieno recupero grazie al penalty trasformato da Kucka.