Serie A: l’Atalanta ai nastri di partenza della stagione 2020/2021

Atalanta in allenamento
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il countdown sta terminando e l’inizio della nuova stagione di Serie A è ormai prossimo. C’è una squadra che è chiamata a confermare quanto di buono ha prodotto negli ultimi anni, ovvero l’Atalanta. La Dea si è consacrata tra le grandi del nostro calcio, partendo da Cenerentola per poi trasformarsi in una splendida principessa.

Sappiamo bene che la finestra “estiva” di calciomercato si chiuderà il 5 ottobre, ma l’intenzione della dirigenza orobica pare essere quella di blindare i pezzi pregiati della rosa, da Zapata a Gomez, da Gosens a Hateboer. L’unica cessione finora completata è stata quella di Castagne al Leicester, prontamente sostituito da Piccini, rientrato in Italia dopo le ultime esperienze in Spagna. Tra gli innesti di assoluto valore sono sbarcati a Zingonia il difensore Romero in prestito biennale dalla Juventus e il centrocampista offensivo Miranchuk dalla Lokomotiv Mosca. L’organico si allunga a vista d’occhio e due ottimi acquisti, nonostante fossero già parte del gruppo, sono la conferma di Pasalic e il ritorno di Ilicic dopo le vicissitudini personali che l’hanno colpito nei mesi scorsi.

Forti del terzo posto conquistato al termine della scorsa stagione, gli uomini di Gasperini vogliono continuare a sbalordire e migliorare gli ottimi risultati ottenuti sotto la guida del tecnico piemontese. La semifinale di Champions League sfiorata, la finale di Coppa Italia persa due stagioni fa, l’inserimento tra le prime tre compagini nazionali, ma soprattutto uno stile di gioco avveniristico non sono certo casuali, bensì frutto di un lavoro mirato al perseguimento della perfezione e sempre alla ricerca di nuovi stimoli.