Champions League, Liverpool-Atalanta 0-2: la Dea è super ed espugna Anfield

ilicic festeggia dopo il goal al liverpool(1)
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella quarta giornata della fase a gironi di Champions League, l’Atalanta per una notte si trasforma in regina del Gruppo D, piegando il Liverpool e compiendo l’ennesima impresa che entra di diritto nella storia del club e del calcio italiano. I bergamaschi diventano il quinto club del nostro paese a tornare a casa da Anfield con 3 punti in saccoccia.

Nella prima frazione di gioco, complici anche le tante assenza pesanti tra le fila dei Reds, gli orobici sono totalmente padroni del campo, ma non riescono mai a impensierire seriamente Alisson. Poco dopo la mezzora Ilicic recrimina per una trattenuta in area, troppo lieve per essere punita. A ridosso del duplice fischio arriva la prima conclusione verso la porta del Liverpool con Salah, che però spara alto.

Nella ripresa la squadra di Gasperini non si snatura e attorno all’ora di gioco passa meritatamente in vantaggio grazie a Ilicic, che raccoglie un ottimo traversone di Gomez e ritrova la via del goal dopo parecchi mesi. Neanche il tempo di rimettersi comodi che la Dea raddoppia: da un esterno all’altro, Hateboer spizza di testa per Gosens che trafigge ancora Alisson. L’Atalanta è splendida e soprattutto accorta in fase difensiva, con i padroni di casa che prendono campo, senza però rendersi pericolosi dalle parti di Gollini.