Serie B, l’appello FIGC:” Cassa integrazione per i calciatori sotto i 50 mila euro”

gravina 2
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’emergenza Covid 19 sta tenendo sotto scacco tutto il mondo. Mentre l’Italia affronta in pieno la crisi, il resto dell’Europa e gli Stati Uniti sono ancora nella drammatica prima fase. Naturalmente, oltre al numero di contagiati e vittime che cresce ogni giorno, il grande problema è quello economico. L’influsso negativo ed il trend che non sembra poter cambiare nel breve periodo, sta portando notevoli problematiche in ogni settore produttivo.

Lo sport sta vivendo un vero e proprio periodo nero. In particolare è drammatica la situazione del mondo del calcio nel quale si rischia il fallimento di centinaia di squadra lungo tutto lo stivale. Se da una parte la Serie A sta limitando i danni, dall’altra le categorie inferiori hanno bisogno di aiuti immediati. Il grido d’allarme è stato lanciato dal presidente Figc Gravina che ha chiesto un “Fondo Salva Calcio” al governo.

La Serie A avrebbe una perdita di 720 milioni di euro. Nelle categorie inferiori la situazione è drammatica: si chiede la cassa integrazione per i calciatori sotto i 50 mila euro.