Serie A, Torino – Atalanta 2-4: uragano bergamasco sui granata

gomez_gol_atalanta_torino
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Esordio vincente e spettacolare, in questo campionato, per l’Atalanta. La squadra bergamasca travolge 2-4 un Torino che si ritrova a zero punti dopo due partite. Tra i granata si salva Andrea Belotti, autore di una doppietta, per il resto la squadra di Giampaolo non è riuscita ad arginare lo strapotere fisico e tecnico della Dea. Per la squadra di Gasperini prova sontuosa di Gomez, autore di un goal e due assist.

Primo tempo: la prima emozione arriva al 7′ con il tiro di Zaza da dentro l’area che si stampa sulla traversa. I granata all’11’ passano in vantaggio con la bella imbucata di Rincon per Belotti che fredda Sportiello in uscita. La reazione repentina dell’Atalanta porta al pareggio al 13′ con il tiro preciso all’angolino del Papu Gomez. Passano tre minuti e Muriel trova il goal del vantaggio ma il guardalinee annulla per fuorigioco. L’Atalanta domina sul campo e si divora il vantaggio al 19′ con Gosens da pochi passi. La rete è matura ed arriva al 21′ con lo splendido diagonale di Luis Muriel imbeccato dal lancio di Gomez. Proprio il talentuoso trequartista argentino, al 42′, disegna una perfetta parabola per Hateboer che trova il tris. Ma il Torino non ci sta e, un minuto dopo, riapre la gara con il colpo di testa di Belotti su cross di Vojvoda.

Secondo tempo: si riparte ancora con l’Atalanta in avanti ed il tiro di Muriel al 48′. Passano sei minuti ed Hateboer si divora la doppietta personale con un colpo di testa da pochi passi. Passa un minuto ed arriva il poker atalantino: Muriel pesca in area De Roon che trova l’angolino con il piattone. Inizia la girandola di cambi ma il Torino non riesce ad attaccare ed aggredire un’Atalanta totalmente padrona del campo. Al 91′ timide proteste per uno scontro in area tra Sportiello e Belotti ma l’arbitro non concede il calcio di rigore.