Serie A, Spal-Milan 2-2: pari dei rossoneri all’ultimo respiro

Spal - official_twitter
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La notizia, di quelle clamorose, stava per arrivare da Ferrara, dove la penultima del campionato, la Spal, è stata ad un passo dal compiere una clamorosa impresa di battere un Milan in ascesa. Ferraresi raggiunti al terzo dei sei minuti di recupero da una incredibile autorete di Vicari dopo aver giocato per oltre 50′ in dieci uomini.

La squadra allenata da Gigi Biagio trova il vantaggio con Valoti, sugli sviluppi di corner, al 13′ e alla mezz’ora Floccari raddoppia con una prodezza da fuori area. Fra i due gol gli ospiti perdevano l’infortunato Castillejo (dentro Saelemaekers) e al 37′ si vedevano annullato un gol a Calhanoglu per un fuorigioco di Rebic che gli aveva fornito l’assist. Il primo tempo si chiudeva con l’espulsione di D’Alessandro che lasciava i padroni di casa in inferiorità numerica.

Nella ripresa ci si aspettava una reazione furiosa da parte del Milan, ma la Spal teneva duro e i rossoneri, nonostante l’inserimento di Ibrahimovic al posto di rebic, non riuscivano a incidere.
A 10 minuti dalla fine, tuttavia, Leao con un preciso destro sul palo lontano riapriva il match, mettendo un po’ di pepe negli istanti finali. E proprio a tempo abbondantemente scaduto il Milan la riprendeva per i capelli con una sfortunata autorete di Vicari.

Un pari che, probabilmente, non serve a nessuno delle due.