Serie A, Sassuolo: focus sulla prima parte di stagione

Sassuolo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

In più di una circostanza il Sassuolo ha rischiato, seppur per qualche ora, di ritrovarsi da solo al comando della classifica. Ma, sul più bello, non è riuscito a mettere le mani sullo scettro del comando. Poco male per un club che continua inesorabile, e fra gli applausi, il suo percorso di crescita.
Parli di Sassuolo e il primo nome che ti viene in mente è Roberto De Zerbi. La sua impronta, fatta di possesso palle, occupazione degli spazi e gioco offensivo è quanto mai evidente in una squadra che tende sempre a dare il massimo in zona gol.
I numeri lo testimoniano. Non è un caso se Sassuolo e Atalanta vantano l’attacco più prolifico del campionato con ben 18 gol realizzati in 7 gare.
Sassuolo ancora imbattuto, come la capolista Milan e la Juventus. E scusate se è poco. La vittoria di Napoli è sicuramente il fiore all’occhiello di questo scorcio di stagione.

La formazione neroverde, bloccata nell’ultimo turno di campionato sullo 0 a 0 dall’Udinese, ha solo due punti di ritardo dai rossoneri e si gode questo periodo di sosta mettendo nel mirino la prossima partita di campionato in quel di Verona.
La sensazione resta quella che De Zerbi sarà destinato presto a guidare un top club, ma chi prenderà il suo posto avrà la strada spianata se proseguirà su questa scia.