Serie A, Sampdoria-Bologna 1-2: i rossoblu inguaiano Ranieri

Sansone in azione durante la gara
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A Marassi, in una delle quattro gare domenicali delle 19.30, il Bologna supera l’ostacolo Sampdoria grazie alle reti di Barrow e Orsolini. A nulla serve il goal di Bonazzoli per i blucerchiati, che rimangono un solo punto sopra la zona che scotta.

La partita tarda a decollare, e infatti la prima vera occasione da goal arriva al 20′ ed è per gli ospiti: Sansone raccoglie un traversone di Orsolini, ma il suo tiro sul primo palo trova l’opposizione di Audero. I blucerchiati rispondono dieci minuti dopo con La Gumina, che impegna Skorupski con una conclusione ravvicinata.

La ripresa ha nuova linfa e i ritmi si intensificano, complice anche la rottura degli schemi dovuta alla poca lucidità. Al 72′ Bereszynski atterra Orsolini in area di rigore e concede il penalty, trasformato da Barrow. Pochi istanti dopo lo stesso Orsolini trova il raddoppio, fulminando ancora una volta Audero. A ridosso del novantesimo Bonazzoli accorcia le distanze, ma non c’è più tempo per i suoi di risolvere la pratica.

Il Bologna reagisce alla grande alla sconfitta casalinga contro la Juventus, mettendo in cascina tre punti che lo proiettano verso una zona di classifica decisamente tranquilla. La Sampdoria inanella la terza sconfitta consecutiva, complicando non poco la propria posizione. Lo spettro della retrocessione si aggira vigile.