Serie A, Roma: il punto sul calciomercato

roma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Se il calciomercato fosse come le montagne russe, sicuramente troverebbe casa a Roma sponda giallorossa. E’ stata una sessione ricca di colpi di scena, delusioni e poca organizzazione. La Roma ha pagato il cambio di proprietà, l’assenza di un direttore sportivo e troppe trattative condotte in maniera poco decisa. Al gong finale, poi, il rischio di perdere sul più bello anche l’acquisto di Smalling che avrebbe causato danni non indifferenti.

Sicuramente Fonseca non sarà tra gli allenatori più felici del mondo e dovrà fare di necessità virtù con gli uomini a disposizione. Vista l’assenza traumatica di Zaniolo per il nuovo grave infortunio, la Roma ha deciso di dare un taglio netto al passato. Della vecchia guardia sono partiti Perotti, Kolarov e Florenzi a cui vanno aggiunti gli affari Under e Schick. Un grande risparmio sugli ingaggi e delle buone plusvalenze tuttavia non sono arrivati i rinforzi attesi. Partiti Cetin ed anche Kluivert, la Roma sul più bello non è riuscita a chiudere l’affare El Shaarawy lasciando la rosa praticamente senza ali d’attacco escluso Carles Perez.

Inoltre, in difesa, si ritrova ancora in rosa Fazio e Juan Jesus totalmente fuori dal progetto. L’arrivo di Pedro era già stato ufficializzato mesi fa, la permanenza di Dzeko va valorizzata ed alle sue spalle è stato preso Mayoral. I migliori acquisti sono Smalling e Kumbulla che danno un minimo di solidità al reparto difensivo. Nel complesso ci sarà tanto lavoro da fare per Fonseca alla ricerca di nuovi equilibri.