Serie A, Roma-Fiorentina 2-1: giallorossi di rigore e saldi al quinto posto

Kolarov esulta con Veretout
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella gara dell’Olimpico, valevole per la 36^ giornata, la Roma ha la meglio sulla Fiorentina per 2 a 1. Dopo l’iniziale vantaggio giallorossi, la Viola trova il pari, ma un secondo penalty nel finale regala a Fonseca i tre punti. Grazie a questo successo la Roma allunga sul Milan di 4 punti e rimane salda al quinto posto.

Nella prima frazione di gioco il ritmo del match è buono, ma le occasioni da goal scarseggiano. Il primo reale pericolo lo creano gli ospiti, ma Kouame da due passi colpisce la schiena di Ghezzal, che impedisce alla sfera di gonfiare la rete. Pochi istanti dopo nell’area di rigore viola, Lirola frana su Bruno Peres e concede il calcio di rigore, perfettamente trasformato dall’ex di turno Veretout.

Nella ripresa la squadra di Iachini acquisisce coraggio e agguanta il pareggio grazie a un colpo di testa imperioso di Milenkovic, al quarto sigillo stagionale. Subito dopo riemergono i padroni di casa, che colpiscono un palo con Mkhitaryan e lo stesso legno impedisce a Kolarov di siglare il nuovo vantaggio a cinque dal termine. L’occasione per portare a casa il bottino pieno, però, arriva con il secondo penalty di serata (questa volta molto dubbio): dal dischetto è nuovamente impeccabile Veretout, che regala l’en plein ai suoi.