Serie A: ripartire in sicurezza, la sfida più importante

gravina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il calcio gioca una delle sue partite più importanti. I vertici della Figc, rispettando le indicazioni fornite dalla la federazione medico sportiva, stanno studiando nei minimi dettagli i passaggi da attuare per riprendere in sicurezza. E, visti i casi di calciatori positivi riscontrati negli ultimi giorni, si sta provando a gestire la situazione nel miglior modo possibile.
Le parole d’ordine, al momento, sono mini ritiri e, soprattutto, test seriologici, vista la disponibilità non certo illimitata dei tamponi. Successivamente si passerà ai test molecolari obbligatori per tutti i componenti della squadra (verranno effettuati un paio di giorni prima dell’inizio del ritiro e ripetuti dopo circa 24 ore).

Il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, intanto, è intervenuto sul proprio profilo fb. E sono emerse alcune novità.
“Nelle prossime ore arriverà anche il parere che abbiamo chiesto al CTS sul protocollo della FIGC. Ho chiesto ai Presidenti Giovanni Malagò e Luca Pancalli di convocare due Giunte straordinarie del Coni e del Cip. Alla luce dell’approvazione della Legge sulle Olimpiadi e le Finali ATP di Torino, ma soprattutto a seguito delle numerose norme di sostegno e rilancio del mondo dello Sport, ritengo utile un ulteriore confronto per condividere le misure intraprese e restituire a un mondo di atleti, amatori, dilettanti e lavoratori la possibilità di tornare pienamente in attività, in condizioni di sicurezza”.

Buon sabato a tutti, ecco gli ultimi aggiornamenti

Posted by Vincenzo Spadafora on Saturday, May 9, 2020