Serie A, Rangnick stuzzica il Milan: “Mi piacerebbe come avventura”

Ralf_Rangnick_2011_2
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’attuale head of sport del gruppo Red Bull non nasconde l’interesse di sedersi sulla panchina rossonera. La società temporeggia e finora smentisce, ma il destino di Pioli appare segnato.

Il Milan è sempre più nei pensieri di Ralf Rangnick. L’attuale head of sport della Red Bull nelle ultime settimane ha lanciato segnali sempre più inequivocabili circa un suo interessamento a sedere sulla panchina rossonera per la prossima stagione. Rumors prima, dichiarazioni poi e l’allenatore tedesco si avvicina a passo spedito verso una nuova avventura in Italia. Almeno queste sarebbero le sue intenzioni.

In casa Milan si tende a sminuire. Ivan Gazidis ha manifestato il proprio apprezzamento per il lavoro svolto sin qui da Stefano Pioli che comprensibilmente potrebbe essere infastidito dalla vicenda. Stima e fiducia nei confronti del tecnico di Parma sembrano al momento inalterate, ma a campionato fermo per il coronavirus la via più facile è proprio quella di rimandare a qualche settimane le programmazioni per il futuro. Un futuro che non passerebbe più tra le mani di Pioli.

I contatti con Rangnick ci sono stati, ma a detta del club milanese risalgono ad alcuni mesi fa. Ma lui continua a insistere e nell’ultima intervista alla Bild ha ribadito: “Hanno chiesto se ci fosse la possibilità di collaborare, quindi ho in formato la RedBull e successivamente ci sono stati colloqui con il mio procuratore. Non posso escludere che andrò al Milan, l’avventura mi piace. Al momento però il club e il campionato hanno altri problemi”.

Keeping up the pace at Milanello

Check out Friday's individual workout session 💪🏼#SempreMilan

Posted by AC Milan on Friday, May 8, 2020