Serie A, promossi e bocciati dopo la 36^giornata

bonucci juventus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La 36^ giornata si è conclusa e prima di rituffarci nel prossimo turno, in programma già domani sera, è tempo di fare i bilanci con il consueto elenco di promossi e bocciati. Non si può che iniziare con la menzione speciale per una Juventus capace di vincere lo scudetto per la nona volta consecutiva e avvicinarsi a grandi passi alla quarta stella sul petto.

I bianconeri hanno rialzato la testa dopo il ko di Udine nel primo match-point valido per il titolo. Ma ieri, in uno Juventus Stadium desolatamente vuoto, hanno superato 2-0 la Sampdoria, chiudendo con due giornate di anticipo il discorso scudetto, il primo di Sarri. Adesso occorrerà ripartire dalla Champions League.

Tra i promossi ci sono senz’altro Torino e Udinese che hanno festeggiato la salvezza grazie ai risultati ottenuti rispettivamente con Spal e Cagliari. I granata hanno pareggiato con la formazione ferrarese già retrocessa, mentre il club friulano ha sbancato il campo del Cagliari confermando la sua presenza in A per il 26esimo anno consecutivo. Bene anche Inter, Lazio e Napoli che hanno vinto senza problemi mantenendosi ancora in corsa per i rispettivi obiettivi.

Ad aprire il libro nero dei bocciati c’è il Lecce. Il ko giunto in extremis a Bologna suona quasi come una condanna. I giallorossi sono infatti rimasti al terzultimo posto senza riuscire a ridurre la distanza di quattro punti dal Genoa che occupa l’ultima posizione utile per evitare la retrocessione. Male il Verona che incassa addirittura cinque gol dalla Lazio, tornata per una sera agli standard precoronavirus.