Serie A, pasticcio Roma: ufficiale il 3-0 a tavolino con il Verona

Diawara
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Roma inizia nel peggiore dei modi il suo campionato. Il giudice sportivo ha inflitto la sconfitta a tavolino ai giallorossi per la gara con il Verona, disputata lo scorso sabato. Al “Bentegodi” il match era terminato 0-0, ma la società veneta ha presentato il ricorso per l’errata posizione del calciatore Diawara.

Il guineano, infatti, è stato inserito nella lista Under 22 pur avendo compiuto 23 anni lo scorso luglio. Questa la disattenzione costata caro alla Roma che adesso si ritrova con un pesante zero in classifica e con molti punti su cui recriminare. Il club della Lupa aveva peraltro ammesso l’errore, parlando però di buona fede. Giustificazione risultata però inutile.

La motivazione del giudice sportivo

Il Giudice sportivo, letti gli atti relativi alla gara Soc. Hellas Verona e Soc. Roma; considerato che la società Roma ha impiegato un calciatore non iscritto nella  “Lista dei 25” comunicata a mezzo PEC in data 14 settembre 2020 alle ore 12.14, nonostante fosse divenuto un “over 22”, in violazione dunque del divieto di utilizzo di cui al punto 8 del Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A del 20 novembre 2014 come successivamente modificato con Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 76 del 21 giugno 2018; ritenuto, pertanto, di dover applicare la sanzione della perdita della gara prevista al punto 9 del detto Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A; P.Q.M. delibera di sanzionare la Soc. Roma con la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3.