Serie A, l’Inter ai nastri di partenza della stagione 2020-21

CKwztwwx
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’entusiasmo è tanto e le aspettative sono altissime. L’Inter si appresta ad iniziare una stagione che, dopo tanti anni, la vede in pole position ai nastri di partenza. Non potrebbe essere altrimenti dopo l’ultima annata nel quale la squadra di Antonio Conte ha dimostrato tanto manco solo l’ultimo gradino per raggiungere la massima maturità. L’ennesimo scudetto della Juventus e la finale di Europa League persa contro il Siviglia hanno motivato ancora di più tutto l’ambiente. Specialmente dopo la conferma di Antonio Conte, nuovamente al timone di una squadra con lo segue alla lettera.

Il resto lo sta facendo il calciomercato con acquisti mirati e ben piazzati. I nerazzurri avevano bisogno di aumentare la qualità della rosa più che la quantità. In questo senso l’arrivo prestigioso di Hakimi, il colpo d’esperienza Kolarov, il ritorno di Nainggolan e Perisic sommati all’imminente acquisto di Vidal rendono la squadra consapevole dei propri mezzi. Adesso si valutano bene diverse opportunità con un occhio attento al bilancio: non mancano le cessioni anche di giocatori dal grande nome come Godin o di esuberi quali Vecino, Asamoah sino a Ranocchia. Ma va sottolineata anche la forza nel voler blindare Lautaro Martinez non cedendo alle lusinghe del Barcellona.

Insomma tanto è stato fatto e tanto può ancora accadere da qui sino alla chiusura del mercato del 5 ottobre, specialmente riguardo le questioni Nainggolan e Perisic. Al momento fanno parte del gruppo in attesa di eventuali offerte importanti e non in prestito. L’obiettivo principale è lo scudetto approfittando di una Juventus agli albori di un nuovo progetto tecnico e percorso. Sicuramente andare avanti in Champions League sarà una priorità dopo l’eliminazione ai gironi dello scorso anno. Oggi più che mai, però, l’Inter sembra essere tornata la protagonista dell’era del Triplete.