Serie A, Lazio – Verona 1-2: blitz esterno firmato Tameze ed autogoal di Lazzari

lazio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Verona espugna l’Olimpico. Grande gara della squadra di Juric che supera una Lazio stanca e con diverse assenze. Tanti errori difensivi dei biancocelesti che perdono anche Acerbi per infortunio nel primo tempo. Poca concretezza in avanti ed il Verona conquista tre punti fondamentali in ottica europea.

Primo tempo: ritmi lenti e compassati in avvio. La prima occasione arriva al 13′ dopo un clamoroso errore di Barak: Immobile controllo in area e calcia largo in diagonale. Cinque minuti dopo, però, i biancocelesti rischiano con il contropiede di Zaccagni che serve Salcedo ma calcia alto. La risposta della Lazio al 25′ con Caicedo che prova la girata ma il pallone finisce a lato. Due minuti dopo arriva una tegola importante per la squadra di casa: si fa male Acerbi sostituito con Hoedt. Il Verona è più pimpante e nel recupero trova il vantaggio: Faraoni crossa in mezzo per Dimarco, il terzino calcia e trova lo sfortunato autogoal di Lazzari.

Secondo tempo: la Lazio trova il pareggio al 56′ con la bella girata di Caicedo che non lascia scampo a Silvestri. Due minuti dopo il portiere ospite allunga in angolo il tiro-cross insidioso di Lazzari. Il Verona alza di nuovo il baricentro e va vicino al nuovo vantaggio prima con Dimarco e poi con Tameze. Il centrocampista si rifà al 67′ sfruttando l’errore di Radu, superando Reina e depositando in rete. Girandola di cambi e qualche cartellino giallo fanno scorrere la partita sino all’85’ quando Fares calcia a botta sicura ma Faraoni salva in extremis. All’87’ ci prova Milinkovic di testa ma Silvestri interviene ottimamente.