Serie A, i promossi e i bocciati dopo la 1^ giornata

Andrea Pirlo Juventus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ieri sera è calato il sipario sulla prima giornata di Serie A, orfana però delle gare di Inter e Atalanta che hanno beneficiato di una settimana di riposo in più dopo le fatiche di Champions, insieme alle due nerazzurre hanno quindi rinviato la partenza anche le rispettive avversarie Benevento e Lazio così come Udinese e Spezia che recupereranno il prossimo 30 settembre. Ma quanto visto finora permette comunque di formulare i primi giudizi sulla prima uscite delle big come Juventus, Napoli, Milan e Roma con la consueta lista di promossi e bocciati che si rinnova anche per la stagione 2020-2021.

PROMOSSI. Non si può che iniziare con la Juventus o meglio con Andrea Pirlo sul quale l’attenzione era ai massimi livelli visto il debutto assoluto in panchina. I bianconeri hanno superato con facilità la Sampdoria grazie ad un secco 3-0. In evidenza il nuovo acquisto Kulusevski così come Bonucci e il solito Cristiano Ronaldo. Molto bene anche il Napoli che domina a Parma e si porta a casa i primi tre punti grazie al 2-0 firmato Mertens e Insigne, un’importante iniezione di fiducia per gli uomini di Gattuso chiamati a riscattare una stagione deludente nella scorsa Serie A.

Fa la voce grossa anche il Milan di Ibrahimovic. Lo svedese trascina i suoi nella vittoria con il Bologna firmando entrambe le reti. I rossoneri continuano con la striscia positiva fatta vedere nel finale della stagione passata, pur soffrendo qualcosina nel finale con il palo colpito dal Bologna e il miracolo di Donnarumma. A chiudere la lista dei promossi c’è il Genoa che supera addirittura per 4-1 il Crotone, al ritorno in A. I liguri scacciano i fantasmi dello scorso anno quando con una salvezza conquistata all’ultima giornata.

BOCCIATI. Tra i bocciati non può che esserci dunque il Crotone. I calabresi tornano a casa con una pesante sconfitta che può però fungere da sveglia per affrontare un campionato nettamente diverso da quello di serie B. Da rivedere anche qualcosa in casa Parma dopo il bel torneo disputato lo scorso anno.

RIMANDATI. Infine, tocca occuparci di chi non ha del tutto convinto. Ad aprire la lista c’è però una Roma che pareggia a Verona, ma rischia di perdere a tavolino per l’errore di inserimento di Diawara nella lista under 22. Un errore imperdonabile che tiene in standby il risultato della gara in attesa della pronuncia del giudice sportivo. Figurano tra i rimandati anche Inter, Atalanta, Benevento, Lazio, Udinese e Spezia. Non può essere altrimenti visto il rinvio del loro debutto.