Serie A, Gasperini presenta Torino-Atalanta: “Sarà campionato diverso, non si parla di scudetto”

GASPERINI
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E’ giunto il momento del debutto anche per l’Atalanta. Dopo una stagione straordinaria, chiusa al quarto posto in serie A e ai quarti di Champions League, i nerazzurri domani saranno impegnati con il Torino. Una sfida che rievoca lo storico 7-0 con cui gli uomini di Gasperini hanno superato i granata lo scorso anno. Ma è proprio il tecnico ex Genoa a ribadire con chiarezza la necessità di non pensare al passato, durante la consueta conferenza stampa pregara.

“Noi non possiamo partire con l’obiettivo dello scudetto, sennò andiamo fuori strada – ha detto il tecnico a Repubblica -. In queste settimane è stato fatto un buon lavoro, fisicamente stiamo bene. Abbiamo molta voglia di ricominciare, ci aspettano tanti impegni stimolanti. Prima però iniziamo, poi ci porremo degli obiettivi strada facendo. Anche perché il campionato sarà diverso, ci sono tante squadre che si possono aggiungere, come Milan e Napoli, ma anche Fiorentina e Sassuolo che nel finale hanno giocato bene e sono squadre ben rodate. Il livello si è alzato, potrà essere un campionato molto più equilibrato”.

Poi Gasperini ha dedicato una riflessione alle condizioni di Ilicic, tornato in gruppo lo scorso 7 settembre dopo due mesi di permesso concessi per motivi personali. “Non gli metto fretta, l’importante è che abbia messo alle spalle il brutto momento che ha passato. Ha ricominciato e su di lui siamo più fiduciosi di qualche settimana fa, ma si allena con la squadra solo da tre giorni – ha detto l’ex allenatore di Genoa e Inter -. Sta lavorando con buona continuità, anche se non ha fatto le partitelle: è solo questione di rimetterlo in condizione. La notizia più bella è che sta superando i suoi problemi”.