Serie A, Fiorentina – Sampdoria 1-2: la Doria sorprende i viola

samp
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una vittoria fondamentale che sa di blitz inaspettato. La Sampdoria vince 1-2 in casa della Fiorentina e mette a segno un bel colpo in vista della pausa delle nazionali. Per la Viola, invece, un passo indietro che sottolinea anche le assenze importanti quali Ribery e Pezzella.

Primo tempo: primo pericolo all’8′ con il cross basso di Bonaventura per Kouamè che fallisce da ottima posizione. Al 14′ è il turno di Vlahovic, schierato al posto di Ribery, che scaglia un sinistro potente ma Audero respinge in angolo. Passano cinque minuti e ci prova Biraghi direttamente da punizione: la palla termina di poco a lato. La Sampdoria si fa vedere solo al 21′ con il tiro di Ramirez deviato in angolo. Due minuti dopo Quagliarella scippa il pallone a DRagowski ed insacca, ma l’arbitro annulla per fallo. Il portiere è molto bravo al 26′ sul diagonale di Candreva. L’esterno ex Inter ci riprova al 34′ ma il tiro è centrale. Gli ospiti vanno ancora vicini al vantaggio poco dopo con lo sfortunato tocco di Castrovilli che sbatte sulla traversa. La partita si accende improvvisamente e la Fiorentina risponde con il tiro di Bonaventura centrale. Al 38′ ancora una volta super Dragowski che nega il goal a Ramirez di testa. Al 40′ il colpo di testa di Castrovilli termina alto. Un minuto dopo Ceccherini trattiene Quagliarella ed è calcio di rigore: l’attaccante dagli undici metri non sbaglia. La reazione della Fiorentina è repentina ma Bonaventura calcia fuori.

Secondo tempo: si riparte con il tiro di Quagliarella al 5′. Due minuti dopo ci prova Augello che calcia alto. Al 10′ arriva il tiro di Candreva che sbatte sulla traversa. Due minuti dopo schema per Castrovilli ma il destro è centrale. Al 16′ Caceres, da ottima posizione, spedisce alto. Tre minuti dopo Dragowski interviene ancora su Candreva. Il pareggio arriva al 28′ con Vlahovic lesto a metterla dentro su tiro sbilenco di Milenkovic. Al 31′ Thorsby trova il nuovo vantaggio ma il Var annulla per fallo di mano di Tonelli. Al 33′ ci prova Chiesa a giro ma la palla va lontana. Al 39′ la Sampdoria torna in vantaggio con l’errore difensivo viola che favorisce Verre lesto ad insaccare. In pieno recupero Chiesa colpisce un clamoroso palo che sarebbe valso il pareggio.