San Siro, assessore Maran:” Non vogliamo abbattere lo stadio, pronti a partire con il nuovo progetto”

sans iro
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo un lungo tira e molla, forse sembra esserci un raggio di luce in fondo al tunnel. Il progetto per il nuovo San Siro potrebbe partire ufficialmente nel mese di agosto. A confermarlo è lo stesso assessore all’urbanistica del Comune di Milano Maran dopo aver analizzato le nuove volumetrie proposte da Inter e Milan.

Una cosa, però, appare certa: il vecchio San Siro non verrà abbattuto. Un sospiro di sollievo per tutti i tifosi ed appassionati che considerano la “Scala del Calcio” un simbolo italiano.

Queste le dichiarazioni di Maran:” Il Milan e l’Inter ci hanno presentato mesi fa una proposta per costruire un nuovo stadio a fianco all’attuale Giuseppe Meazza secondo la Legge Stadi. Un obiettivo che ci hanno confermato anche in questo momento di incertezze economiche a livello globale. Il nostro obiettivo iniziale era una forte ristrutturazione del Meazza, stadio meraviglioso, ma non considerato più al passo coi tempi. Tuttavia, le squadre non reputano percorribile questa strada e ritengono che l’unica modalità possibile sia un nuovo impianto, da realizzare lì o in altri luoghi dell’area metropolitana. In particolare, anziché abbattere l’attuale Meazza, ne verrà preservata parte della struttura sia per ragioni estetiche, sia per farne da contenitore di un polo per lo sport di base aperto alla città e al quartiere.