Rugby, la Nuova Zelanda riapre le danze

Rugby
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il rugby riparte e lo fa in grande stile. Il primo Paese a far tornare a girare il pallone ovale è la Nuova Zelanda che volta finalmente pagina dopo i tre mesi di stop legati all’emergenza coronavirus. La Federazione ha programmato un nuovo torneo nazionale che vedrà sfidarsi le cinque franchigie che normalmente partecipano al Super Rugby.

La competizione si chiama Super Rugby Aotearoa, ovvero il nome Maori con cui viene chiamata la Nuova Zelanda. In campo , scenderanno gli Auckland Blues, i Crusaders, i Chiefs, gli Hurricanes e gli Highlanders . Il torneo prevede incontro d’andata e di ritorno e inizierà sabato 13 giugno per poi concludersi nel weekend di Ferragosto.

Ma la novità più sostanziale riguarda la partecipazioni dei tifosi. La Federazione ha dato il via alla riapertura degli stadi, caso unico dopo il coronavirus. Il primo impianto a riaprire sarà  il Forsyth Barr di Dunedin. A sfidare gli Highlanders arriveranno i Chiefs, in quella che sarà la prima storica partita di questo nuovo torneo.

RLWC 08 final Benji marshal TRY

This moment 🤯#TheKiwiWay 🇳🇿

Posted by New Zealand Kiwis on Wednesday, May 27, 2020