Nazionale, Italia – Estonia: il day after

italia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il risultato finale è rotondo ed abbastanza netto. L’Italia vince 4-0 contro l’Estonia e fa un ulteriore passo in avanti nel suo percorso di crescita. Ma perchè questa vittoria assume un ruolo importante per Roberto Mancini ed il suo staff? Sono molteplici i fattori che la gara del Franchi ha messo in evidenza. In primo luogo in che condizioni è scesa in campo la Nazionale. Senza la presenza del proprio allenatore e decimata da infortuni e blocchi imposti dalle Asl italiane, è scesa in campo una squadra altamente sperimentale.

Nonostante l’avversario non certamente di prima fascia, l’Italia ha impattato con la giusta mentalità il match portando a casa un risultato importante. E’ stato dato spazio alle così dette “seconde linee” che hanno risposto molto bene. La copertina se la prende Vincenzo Grifo, classe 1993, fantasista con una carriera spesa in Bundesliga. La sua doppietta dà merito alla scommessa intrapresa da Mancini. Da sottolineare la bellezza del primo goal al volo. Altra notizia lieta viene da Bernardeschi, subito in palla ed in goal dopo tanti mesi. Sorride naturalmente anche Pirlo in chiave Juventus.

Infine bene anche il reparto difensivo altamente sperimentale. Un po’ in ombra Tonali, apparso appannato rispetto al solito. Sicuramente il talento ex Brescia paga il poco utilizzo nel Milan. Adesso la Nazionale è attesa dai match contro Polonia e Bosnia per chiudere i giochi anche in chiave teste di serie per i prossimi sorteggi.