Juventus, ufficiale: Sarri esonerato

Sarri
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Finisce nel peggiore dei modi il matrimonio tra la Juventus e Maurizio Sarri. La società bianconera ha ufficializzato l’esonero a meno di 24 ore dall’eliminazione dalla Champions League subita ieri nel match con il Lione. A dare il foglio di via all’allenatore toscano è stato il presidente Andrea Agnelli che già poco dopo il match con i francesi aveva fatto intendere la volontà di riflettere sul futuro.

Non è bastata quindi la vittoria dello scudetto, il vero obiettivo della Juventus era chiaramente la Champions. L’inaspettata uscita agli ottavi ha rotto un equilibrio già precario tra Sarri e la squadra a cui si aggiungono i malumori che la tifoseria esprime già da tempo.

Al momento resta in sella il diesse Paratici, ma la rivoluzione in casa bianconera potrebbe essere solo all’inizio. In lizza per sostituire Sarri ci sono Pochettino, libero dal Tottenham, Simone Inzaghi e la suggestiva ipotesi Zidane. Ma la dirigenza avrebbe sondato il terreno anche per Paulo Sousa e per un clamoroso ritorno di Allegri.