Gioco legale e sale scommesse: Sicilia e Veneto pronte a far ripartire tutto il settore

Stanleybet-Shop-rendering
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La ripresa prosegue e la Fase 3 potrebbe regalare sempre più nuove aperture. Di pari passo con lo sport, in particolare il calcio italiano, anche il settore del gioco legale e delle scommesse è pronto a riaprire i battenti ufficialmente. Una decisione che ha trovato pieno appoggio da parte delle regioni, in particolare Sicilia e Veneto.

Il presidente Zaia è intervenuto, a questo proposito, in conferenza stampa:” Nelle prossime ordinanze spero di poter riaprire tutto. Soprattutto quei comparti che sono da tempo chiusi come quello del gioco legale, e quindi riaprire centri scommesse, sale bingo e casinò. Come data ultima per la ripartenza di queste attività noi ci siamo dati il 15 giugno. Io sono uno di quelli che vuole la ripartenza per tutti i settori economici.”

Dello stesso tenore anche l’intervento del presidente Musumeci della regione Sicilia:” Ora, che l’epidemia sta raggiungendo cifre non allarmanti, non avrei difficoltà a riaprire. Prevediamo un’ordinanza nelle prossime giornate e non escludo che in questa ordinanza, se il Comitato Tecnico Scientifico non dovesse porre dei problemi, possa essere prevista anche la riapertura delle sale scommesse, sperando che chi vada a giocare lo faccia con senso di responsabilità”.