Coronavirus, muore Ahmed Radhi: stella del calcio iracheno

Ahmed Radhi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il calcio iracheno è in lutto per la scomparsa di Ahmed Radhi, il più famoso calciatore nel Paese mediorientale. Radhi aveva solo 56 anni, come comunicato dal ministero della Salute iracheno. L’ex atleta era stato ricoverato la scorsa settimana in un ospedale di Baghdad, dopo un iniziale miglioramento le sue condizioni sono drammaticamente peggiorate ed è morto prima del trasferimento in un centro sanitario della Giordania.

Gli sportivi iracheni, e in generale gli amanti del calcio internazionale, ricordano Radhi soprattutto per il gol segnato ai Mondiali del 1986 nel match tra Iraq e Belgio terminato poi 2-1 per la selezione europea. Al momento è questa l’unica rete firmata in un mondiale dalla nazionale dell’Iraq.

Con la maglia della Nazionale Radhi ha però conquistato diversi successi. I suoi gol sono stati decisivi per la conquista della Coppa del Golfo nel 1984 e nel 1988, anno in cui fu eletto miglior calciatore dell’Asia. Dopo il ritiro dal mondo del calcio ha tentato la carriera politica con un posto in parlamento come deputato.