Coppa Italia, Napoli – Inter 1-1: uno storico Mertens spinge gli azzurri in finale

napoli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Seconda semifinale di ritorno di Coppa Italia, seconda gara ufficiale per il calcio italiano dopo l’emergenza Coronavirus. Allo stadio San Paolo si decretava la seconda finalista ed avversaria della Juventus. All’andata il Napoli aveva espugnato San Siro 0-1 grazie al goal di Fabian Ruiz.

Primo tempo: pronti, via e l’Inter va subito in vantaggio con Eriksen direttamente da calcio d’angolo. Ospina si fa sorprendere dalla parabola del danese. Al 16′ ci prova Candreva con il sinistro ma il pallone va alto sulla traversa. Ritmi bassi e il Napoli si fa vedere solo al 23′ con Politano che prova ad approfittare di uno svarione difensivo nerazzurro. Tra il 27′ ed il 28′ doppia occasione per l’Inter con Brozovic e Lukaku ma con scarsa fortuna. L’attaccante belga ci riprova pochi minuti dopo ma Ospina si oppone. L’Inter domani e si divora il raddoppio al 40′ con Candreva lanciato a rete. Goal sbagliato, goal subito con Mertens che, in tap in, trova il pareggio su assist di Insigne.

Secondo tempo: il Napoli parte bene e sfiora il raddoppio al 53′ con il tiro sul secondo palo di Insigne. Pochi minuti dopo interviene la Var per un dubbio tocco di braccio di De Vrij ma non è rigore. Inizia la girandola di cambi con Conte che prova a cambiare sugli esterni mentre Gattuso fa rifiatare molti dei suoi titolari sostituendo tutto il suo attacco. Nell’ultimo quarto d’ora l’Inter si riversa in avanti alla ricerca del goal vittoria ma Ospina si oppone. All’80’ ci prova Zielinski ma palla a lato. All’82’ Ospina si supera su Eriksen, sulla ribattuta Moses calcia a lato. Un minuto dopo Lukaku di testa manda a lato.

View this post on Instagram

DRIES SEI LEGGENDA! 💙

A post shared by SSC Napoli (@officialsscnapoli) on