Come riconoscere un giocatore occasionale

Scuola-Poker-Italia-5-errori-commessi-dai-nuovi-giocatori-2
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Per quanto a volte possano risultare fastidiosi, i giocatori occasionali saranno la tua principale fonte di profitto al tavolo. Riconoscerli il prima possibile è quindi importantissimo. Ecco alcuni dettagli che dovresti tenere d’occhio.

Tabling

Per tabling si intende il numero (e tipo) di tavoli ai quali un giocatore è seduto in un dato momento.

Si tratta ovviamente di un fattore che puoi valutare solo nell’online e non è sempre affidabile, ma è comunque un buon punto di partenza.

La maggior parte dei regulars e dei giocatori professionisti cerca di creare un volume di gioco importante e lo fa aprendo più tavoli insieme. Se il tuo avversario sta giocando su un solo tavolo, è plausibile che lo stia facendo per svago e che si tratti quindi di un giocatore occasionale.

Anche la tipologia di tavoli giocati in contemporanea può essere un indizio: un giocatore che gioca insieme tavoli cash game e torneo difficilmente sarà uno specialista.

Il limp

L’open-limp (limitarsi al call del grande buio quando si è i primi a fare azione) è quasi sempre una pessima idea ed i giocatori che lo utilizzano sono spesso occasionali.

Come per il tabling esistono eccezioni – soprattutto nel gioco live – ma si tratta senza dubbio di uno degli indicatori più accurati quando devi individuare un giocatore debole.

Se hai a che fare con un avversario che continua ad aprire l’azione con un limp, dai per scontato che si tratti di un occasionale e tienilo sotto controllo: spesso la prima impressione si rivelerà quella corretta.

Lo stack nel cash game

I regulars del cash game sanno quanto sia importante tenere lo stack carico al massimo. Sarebbe infatti davvero un peccato non riuscire a vincere i resti di un avversario solo perchè il proprio è troppo corto.

Come se non bastasse, all’aumentare dello stack effettivo aumenta anche il valore delle proprie decisioni e se ti senti migliore dei tuoi avversari non hai davvero alcun motivo per giocare corto.

Chi decide di non ricaricare il proprio stack – soprattutto online – in genere lo fa per limitare i rischi oppure per tenere più sotto controllo le proprie perdite.

Questi sono entrambi atteggiamenti da giocatore occasionale: un regular gioca seguendo le regole del bankroll e per questo non si preoccupa di perdere tutto lo stack, mentre controlla i propri risultati con i softwares di tacking.

Appena ti siedi ad un tavolo cash game online, controlla i giocatori che sono seduti con meno di 100 bui: quasi certamente si tratterà di occasionali. 

Showdown particolari

Lo showdown è il momento della mano in cui vedi le carte del tuo avversario, pertanto è qui che puoi ottenere le informazioni più importanti.

Quando il tuo avversario mostra la sua combinazione alla fine della mano, non limitarti a vedere se hai vinto o perso il colpo. Cerca piuttosto di ripercorrere la mano ed individuare giocate di dubbia qualità: i giocatori occasionali ne fanno di continuo.

Utilizzo della chat

Utilizzare la chat di gioco non è certo un problema di per sè, ma il modo in cui un tuo avversario lo fa può dire molto sul suo conto.

I regulars ed i giocatori più esperti hanno imparato ad accettare la sconfitta, anche quando questa avviene per sfortuna e perdono pur avendo giocato meglio del loro avversario. Un giocatore di alto livello non lascia trapelare la propria frustrazione e di certo non insulta i propri avversari per il modo in cui giocano.

Lamentarsi di una giocata altrui non solo mostra poca classe ma anche inesperienza. Non hai infatti alcun motivo di fare sapere ai tuoi avversari come la pensi o di esporre i tuoi ragionamenti: un giocatore capace al tavolo potrebbe approfittarsene.

Se vedi uno dei tuoi avversari usare la chat per lamentarsi oppure insultare gli altri giocatori, puoi stare certo di avere a che fare con un occasionale.

Frequenze fuori dalla norma

Anche quando non vedi lo showdown puoi farti un’idea del modo in cui giocano i tuoi avversari. 

La maggior parte dei regulars utilizza uno stile Tight Aggressive e di solito, facendo una media tra le varie posizioni, gioca circa il 25% delle proprie mani in un tavolo 6-max.

Se ti accorgi che un giocatore entra costantemente nel piatto con più della metà delle proprie starting hands – o se lo vedi dal tuo HUD – quasi sicuramente si tratta di un occasionale.

La stessa operazione si può fare per ogni tipo di frequenza: numero di contro-rilanci, continuation bet e difese sono tutti da tenere sott’occhio.

Se sai dove guardare, non ti servirà molto tempo per renderti conto di avere a che fare con un giocatore alle prime armi. Prima te ne accorgi, prima puoi cercare di sfruttare le loro debolezze e metterti in situazioni super-profittevoli.