Ciclismo, sul tavolo del governo il protocollo sanitario per ripartire

Strade bianche
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Per la ripresa del ciclismo adesso si attende solo il via del governo.  Ieri a Roma il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha ricevuto in un vertice il presidente della Federciclismo Renato Di Rocco e i delegati di Rcs Sport. Al tavolo, sono intervenuti anche il ct  Davide Cassani e il direttore dell’Ufficio per lo Sport, Giuseppe Pierro.

Durante la riunione, è stato presentato un documento contenente un protocollo sanitario con tutte le norme da seguire durante le competizioni per prevenire la diffusione del coronavirus. A scrivere le regole, Rcs Sport e dalla Federazione Ciclistica Italiana, in pieno accordo con l’ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte. Adesso la palla passa quindi al governo che dovrà studiare il documento e suggerire eventuali modifiche. Poi i ciclisti potranno tornare in sella.

Intanto, l’attenzione degli amanti delle due ruote è tutta al 1 agosto giorno in cui si svolgerà la prima gara dopo il lockdown. Si tratta delle Strade Bianche di Siena, poi spazio a Milano-Sanremo e Giro di Lombardia. Per il Giro d’Italia toccherà invece attendere il prossimo ottobre.