Ciclismo, protocollo anti-Covid: Governo ed organizzatori pronti a definire l’accordo

ciclismo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Finalmente si tornerà a pedalare su strada. Il calendario delle manifestazioni è pronto e riorganizzato con nuove date in base a rinvii e cancellazioni. Il nostro paese potrà rivedere il ciclismo sulle strade con le storiche manifestazioni che lo caratterizzano. A questo proposito manca solo l’ultimo via libera del Governo che sta lavorando, insieme agli organizzatori delle manifestazioni, al protocollo anti-Covid.

Tutto questo per far ripartire tutto ufficialmente il 1 agosto. C’è grande attesa per l’incontro tra il ministro Lamorgese, il ministro Spadafora ed il direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni e Paolo Bellino, amministratore delegato della Rcs Sport che organizza tutte le principali corse nel nostro Paese. Nonostante la curva dei contagi sia stabile ed in discesa, ci dovranno essere delle restrizioni.

Bisognerà disciplinare il movimento delle squadre ma anche dei tifosi lungo le strade delle corse a tappe. Tutte le squadre saranno monitorate singolarmente e ci sarà una riorganizzazione di conferenze stampa e premiazioni. Tutto sarà posto sotto la lente d’ingrandimento. Un nuovo stop comporterebbe la cancellazione definitiva della stagione ciclistica.