Ciclismo, Freccia Vallone: trionfa lo svizzero Hirschi

ciclismo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un altro successo che certifica lo stato di forma splendido. La Freccia Vallone 2020 incorona il talento di Marc Hirschi. Il giovane svizzero si conferma uno dei talenti emergenti migliori nel panorama mondiale. L’atleta aveva dato grande dimostrazione durante il Tour de France ed aveva conquistato il bronzo mondiale nella gara di Imola della scorsa domenica.

Ventidue anni, svizzero, pupillo di Fabian Cancellara, l’enfant prodige si prende la prima classica della carriera: forte e freddo nell’arrampicata impossibile sul Muro di Huy (pendenze che toccano il 25%), la Freccia Vallone è sua. Con lui la Svizzera interrompe un lunghissimo digiuno di vittorie nella corsa della Vallonia: l’ultimo, unico, a vincere, era stato Ferdi Kubler (doppietta nel 1952 e 1953). Hirschi, che ha preceduto il francese Cosnefroy e il canadese Woods, sale inoltre sul podio dei più giovani vincitori della Freccia: è terzo dopo De Meersman, vincitore della prima edizione nel 1936  a 21 anni e 150 giorni ed Eddy Merckx (1967 a 21 anni e 315 giorni).

ORDINE D’ARRIVO DELLA FRECCIA VALLONE
1 Marc Hirschi (Swi) Team Sunweb    4:49:17
2 Benoit Cosnefroy (Fra) AG2R la Mondiale    
3 Michael Woods (Can) EF Pro Cycling    
4 Warren Barguil (Fra) Team Arkea-Samsic    
5 Daniel Martin (Irl) Israel Start-Up Nation    
6 Michal Kwiatkowski (Pol) Ineos Grenadiers    
7 Patrick Konrad (Aut) Bora-Hansgrohe    0:00:05
8 Richie Porte (Aus) Trek-Segafredo    
9 Tadej Pogacar (Slo) UAE Team Emirates    
10 Simon Geschke (Ger) CCC Team    0:00:10