Champions League, Barcellona-Juventus 0-3: super Rolando al Camp Nou

Juventus Barcellona
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una fantastica Juventus sbanca il Camp Nou e chiude al primo posto il girone G di Champions League, mettendo la ciliegina sulla torta sul cammino europeo. Bianconeri trascinati da Cristiano Ronaldo che si toglie la soddisfazione di segnare una doppietta proprio in casa del rivale storico Messi. Ma la squadra di Pirlo domina la gara fin dalle prime battute lanciando un chiaro segnale all’intera Europa. E Bonucci nel finale rischia addirittura di realizzare il poker, ma il Var annulla tutto.

Nel primo tempo la Juventus preme il piede sull’acceleratore fin dalle battute iniziali. Al 13′ Ronaldo si procura un calcio di rigore che trasforma con la solita freddezza portando in vantaggio i suoi. Ma gli uomini di Pirlo non sono sazi e al 20′ raddoppiano con un’acrobazia di McKennie. I padroni di casa provano a replicare prima con Messi e poi con l’ex Pjanic, ma Buffon c’è. Ma si arriva al duplice fischio ancora sullo 0-2.

Nel secondo tempo è il Barcellona ad alzare il ritmo, ma al 52′ Ronaldo si trova nuovamente a battere un calcio di rigore dopo il fallo di mano di Lenglet. Il portoghese non sbaglia e fissa il risultato sul 3-0. Un vantaggio che permette alla Juventus di superare gli spagnoli e godersi il primato in classifica nel girone, vista la differenza reti. Il Barcellona prova a rimediare, ma gli uomini di Pirlo si confermano in stato di grazia e al 75′ firmano addirittura il poker con Bonucci prima che il direttore di gara, con l’ausilio del Var, annulli tutto per offside. Al triplice fischio scoppia la festa: grazie all’impresa la Juventus si assicura il passaggio agli ottavi, già conquistato, da prima della classe.