Basket, NBA: nessun nuovo contagio nella “bolla” di Orlando

palestra ad Orlando
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Arrivano notizie molto confortanti da Orlando, sede designata per la conclusione della stagione corrente di NBA. La federazione di basket statunitense ha annunciato che nessun atleta è risultato positivo al Covid-19. Tutti i 346 giocatori sono stati sottoposti al tampone e fortunatamente gli esiti sono stati favorevoli.

La decisione di creare una “bolla” all’interno di DisneyWorld, non permettendo ai club di uscire dal perimetro del parco, sta dando i suoi frutti e incoraggia a una ripresa in maggiore sicurezza. Lo stesso Russell Westbrook, che aveva contratto il virus alcune settimane fa, è guarito e ha già raggiunto i Rockets in queste ore.

Nel frattempo, in attesa di riprendere con le gare ufficiali il prossimo 30 luglio, i team hanno disputato una prima serie di incontri amichevoli con quarti da 10 minuti l’uno, una modalità che stanno sperimentando nel mondo della pallacanestro americana.