Atalanta, il punto sul calciomercato

atalanta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il salto di qualità è stato fatto e non ci riferiamo solo al calciomercato. L’Atalanta va considerata oggi come una delle big del calcio italiano. La società di Percassi merita questo titolo a 360 gradi avendo dimostrato negli anni di aver costruito un vero progetto dalle fondamenta. Nonostante budget e fatturati decisamente inferiori alla concorrenza italiana ed europea, i bergamaschi possono contare su un futuro roseo sempre ai vertici. L’esperienza dello scorso anno, specialmente in Champions, ha solo aumentato la voglia di far bene e la consapevolezza di avere un gioiello tra le mani. A tutto questo vanno aggiunti gli investimenti sullo stadio di proprietà e sul sempre florido settore giovanile.

Tutto questo si è confermato anche nella sessione di calciomercato. La Dea, oltre alle importanti entrate grazie al cammino in Champions League ed alla successiva nuova qualificazione, hanno aggiunto delle plusvalenze di altissimo livello. La Premier League in questo senso ha fornito tanti soldi: ci riferiamo all’affare Castagne con il Leicester ma soprattutto al giovanissimo Colley al Manchester United. In quest’ultimo caso cessione a sorpresa nelle ultime ore e tantissimi soldi nelle casse bergamasche. Le altre cessioni riguardano calciatori giovani che non spostano gli equilibri.

Il fronte delle entrate, invece, è stata la ciliegina sulla torta. Tenuti tutti i big, tra cui Papu Gomez tentato da un contratto di oltre 6 milioni di euro dagli emiri arabi, L’Atalanta ha riscattato Pasalic per il centrocampo. Rinforzato le fasce con Piccini, Mojica e Depaoli ed inserito in difesa Romero, che potrà esplodere con Gasperini. Ma non è finita qui perchè in avanti sono arrivati anche Miranchuk di grande esperienza e Lammers che si è presentato con uno stupendo goal. Il reparto offensivo può contare su una batteria di attaccanti di altissimo livello a cui si aggiungerà il rientro di Josip Ilicic. L’Atalanta può davvero sognare di competere per i primissimi posti.