3 errori da sfruttare contro un giocatore occasionale

Poker-Italia-Alla-scoperta-dei-livelli-di-pensiero-3
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I giocatori alle prime armi sono la tua principale fonte di profitto al tavolo e dovresti cercare di sfruttare i loro errori il più possibile. Eccone tre tendenze comuni che puoi iniziare a punire sin da subito.

Appena ti siedi ad un tavolo da Poker, le informazioni che hai sui tuoi avversari sono di solito limitate. Puoi farti un’idea di chi siano i regulars e chi i giocatori occasionali, ma a parte questo sei di solito al buio.

In una situazione di questo tipo dovresti sempre affidarti alle tue supposizioni su quello che è il giocatore medio. Se parliamo di un avversario inesperto, spesso puoi aspettarti tre errori comuni:

  • Difficoltà nel fare fold con una mano di tipo top pair
  • Difficoltà nel fare fold con un progetto
  • Gioco passivo

Vediamo come sfruttarli uno ad uno.

Difficoltà nel fare fold con top pair

Nel Texas Hold’em non è così semplice centrare una top pair e per questo i giocatori alle prime armi tendono a sopravvalutarle.

Se hai una mano monster e pensi che un giocatore di questo tipo abbia una top pair, cerca di alzare le tue size di puntata per provare a vincere il massimo.

Supponi ad esempio di avere una coppia di 8 in mano su Flop A-8-3 e di ricevere call sia al Flop che su un Turn bianco. Un giocatore occasionale avrà un asso piuttosto di frequente e per questo motivo non dovresti avere paura di esagerare con la size di puntata al River. 

Chiaro: di tanto in tanto finirà con il fare un fold corretto con una coppia media, ma quando ha un asso difficilmente avrà scampo.

Per gli stessi motivi dovresti evitare nel modo più assoluto bluff in situazioni di questo tipo. A prescindere da quanto forte e sensata sia la tua linea, non puoi aspettarti che un giocatore alle prime armi sia in grado di comprenderla e foldare la sua top pair.

Difficoltà nel fare fold con un progetto

I giocatori occasionali si siedono al tavolo per divertirsi e – come puoi bene immaginare – fare fold con un progetto non è affatto divertente.

Per questo motivo, se hai la fortuna di centrare una mano forte su un board molto connesso dovresti usare size di puntata più alte del normale contro questi giocatori.

Non hai motivo di puntare il 70% del piatto se hai valore e pensi che una puntata pari al pot ottenga lo stesso effetto. Non preoccuparti di palesare la forza della tua mano: pur accorgendosi di avere a che fare con una mano premium, un giocatore occasionale farà comunque call nella speranza di centrare il suo progetto in modo fortunoso.

Tieni a mente che quando questi giocatori hanno un progetto dovresti sempre concentrarti sull’estrarre valore. Cercare di usare una size grossa con l’intento di “tagliare le Odds” per ricevere fold rappresenta in genere un pessimo piano: hai a che fare con avversari che con tutta probabilità le Odds non sanno nemmeno calcolarle.

Gioco Passivo

La maggior parte dei giocatori occasionali (ma non tutti) utilizzano uno stile piuttosto passivo. 

Hai diversi modi a tua disposizione per affrontare al meglio avversari di questo tipo, ma uno degli strumenti più efficaci riguarda senza dubbio la blocking bet.

La blocking bet è una piccola puntata, in genere effettuata fuori posizione, fatta allo scopo di prendere (o mantenere) l’iniziativa ed allo stesso tempo tenere piccolo il piatto.

Lo scopo sarebbe quello di prevenire una puntata da parte dell’avversario, che potrebbe essere spesso più grande.

Se ad esempio hai un progetto fuori posizione contro un giocatore occasionale, potresti decidere di fare una piccola puntata per non dovere fare check/call su una puntata più grande. Se il tuo avversario è passivo, si limiterà quasi sempre al solo call e potrai quindi vedere in modo economico le strade successive.

Puoi anche utilizzare una blocking bet per le tue puntate di valore più marginali, cercando di allargare al massimo il range di call avversario ed allo stesso tempo perdere il minimo quando hai la mano peggiore.

Questi tre leak comuni sono un ottimo punto di partenza quando costruisci la tua strategia contro un giocatore alle prime armi. Tuttavia, ricorda di correggere i tuoi aggiustamenti una volta imparato qualcosa di nuovo sul gioco del tuo avversario.